I Terremoti sono Opera di Dio?

 In Apocalisse, Attualità, Vangelo

“Sono certo di Contemplare la Bontà del Signore nella Terra dei Viventi” (Salmo 26, 13)
Possiamo noi credere queste parole dopo avere visto il Terremoto che ha scosso l’Italia?
Eppure sta qui tutta la Nostra Fede!
Cosa è stato quel Terremoto?
Distruzione, Ingiustizia, bambini che muoiono?
Allora Dio davvero è un dio cattivo!
Se vediamo e crediamo tutto questo non siamo Eletti!
Non siamo stati scelti da Dio!
Perché Dio è il Dio della Vita, non della Morte!
L’Apocalisse è chiara a riguardo:
“Vidi poi un altro angelo che saliva dall’oriente e aveva il sigillo del Dio Vivente. E gridò a gran voce ai quattro angeli ai quali era stato concesso il potere di devastare la terra e il mare: “Non devastate né la terra, né il mare, né le piante, finché non abbiamo impresso il sigillo del nostro Dio sulla fronte dei suoi servi”. (Ap 7, 2-3)
Quindi se è esistito questo Terremoto che ha devastato la Terra significa che siamo stati già Segnati, che Dio ha già scelto il Suo Popolo: gli Eletti!
Scopriamo cosa altro dice la Scrittura sugli Eletti:
“E fu detto loro di non danneggiare né erba né arbusti né alberi, ma soltanto gli uomini che non avessero il sigillo di Dio sulla fronte” (Ap 9, 4)
Vedete tutti queste catastrofi naturali non sono per noi!
Non sono per la Nostra Morte!
Dio ci preserverà da tutti questi Mali!
E allora direte: “E i bambini che sono morti? Loro perché non sono stati preservati?”
Approfondiamo i nostri tempi con un altro passo:
“Quando l’Agnello aprì il quinto sigillo, vidi sotto l’altare le anime di coloro che furono immolati a causa della parola di Dio e della testimonianza che gli avevano resa. E gridarono a gran voce:
“Fino a quando, Sovrano,
tu che sei santo e verace,
non farai giustizia
e non vendicherai il nostro sangue
sopra gli abitanti della terra?».
Allora venne data a ciascuno di essi una veste candida e fu detto loro di pazientare ancora un poco, finché fosse completo il numero dei loro compagni di servizio e dei loro fratelli che dovevano essere uccisi come loro” (Ap 6, 9-11)
Questo è anche il tempo dei martiri!
Lo vediamo ogni giorno quando l’Isis uccide un cristiano!
L’Apocalisse è sia il tempo in cui Dio ci preserverà dal Male, sia il tempo in cui dobbiamo essere pronti a morire per la Nostra Fede!
Voi ancora direte: “Ma un bambino di pochi mesi? Morire dopo pochi mesi! Come può Dio chiedere a un neonato di diventare Martire?”
La risposta sta nel Vangelo: “Ed egli disse loro: “Stolti e tardi di cuore nel credere alla parola dei profeti!” (Lc, 24, 25)
I bambini muoiono e si sacrificano per noi, perché noi ancora non Crediamo!!!
Se quei bambini sono morti è solo colpa dei nostri peccati, non di Dio!
Dio ha concesso loro di avere il Riconoscimento di Martire perché Noi potessimo Credere che tutto si sta Adempiendo!
Allora cosa significa che tutto il mondo si convertirà?
“Gli uomini si mordevano la lingua per il dolore e bestemmiarono Dio del Cielo a causa dei dolori e delle piaghe, invece di pentirsi delle loro azioni”. (Ap 16, 10-11)
Attenzione!
Non tutti si salveranno, ma solo chi nel Suo Cuore ha scelto Dio e ha ricevuto il Sigillo del Dio Vivente!
Lo Spirito parla ancora alle Chiese!
Chi riesce a comprendere le Sue Parole?

 

Petrus Alessandro

 

SCRIVI A: assistenzaeletti@gmail.com

Recent Posts

Leave a Comment

Contatta l'autore

Per contattare direttamente l'autore per qualunque suggerimento o un semplice scambio di opinioni, compila i campi sottostanti

Non leggibile? Cambia testo.

Start typing and press Enter to search